Home Fanzone Emozioni Nuoresemania

La Storia Della Nuorese Calcio Dal 1930 Ad Oggi

Lunedi, 23 Ottobre 2017

Campionato di Serie D Girone G stagione 2017-2018

APRILIA

1

Prossimo incontro
22-10-2017 ore 15:00

NUORESE

0

PARTITE IN DIRETTA RISULTATI GIORNATA NOTIZIARIO | PAGINA FACEBOOK
CALENDARIO NUORESE CLASSIFICA GENERALE STATISTICHE CAMPIONATO
Nuoresemania
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
Inserito da verdeazzurro il - 06/03/2005 : 10:00:00

(interviste tratte da il Giornale di Sardegna del 6 marzo 2005)
NUORESEMANIA











Inserito da simpatizzante verdeazzurro il - 10/03/2005 : 00:16:03

Non c'è mai un minuto di tregua.......



 

Inserito da verdeazzurro il - 14/03/2005 : 13:31:58



 

Un amico mi ha fatto notare una cosa che ha scovato navigando in internet nel sito della Nasa

uno strano corpoceleste denominato:PIA06257_modest di colore...verveazzurro,

eh sì,come dire la fede non ha confini


per conferma vi do il link cosi capite che è vero clicca qui


Inserito da verdeazzurro il - 05/10/2005 : 14:45:10
NUORESE,GIOIE DA VIVERE ALLA GIORNATA
"SE ANCHE CAMBIASSE TUTTO,CI RESTEREBBERO SPLENDIDI RICORDI"

Nuoro. Lo scenario, se non fosse per quella fresca pioggerellina, è da football afghano: mentre alcuni operai lavorano dietro improvvisate transenne, un gruppo di giocatori prende a calci un pallone. Un gruppo che, come capita nel calcio afghano, sembra essersi ritrovato in quello stadio quasi per caso. Colpa anche del freddo giunto improvviso in Barbagia, alcuni indossano una giacca impermeabile, altri vestono la normale divisa di allenamento, altri ancora quelli più evidentemente avezzi ai clima freddi, si coprono soltanto con una maglietta a maniche corte. Eppure quella squadra che lavora in Quadrivio che gli operai del Comune stanno rimettendo a nuovo è la Nuorese, capofila del girone B della serie D.
La matricola terribile che,appena salita dall'eccellenza si è tolta la soddisfazione di conquistare 4 vittorie nelle prime 4 giornate di campionato. Un sogno per una società che, soltanto due anni fa, sembrava sul punto di sprofondare in Promozione.
"il miracolo ha soltanto un nome: Roberto Goveani" afferma Gianni Piu del Gatto e la volpe uno tra i ristoranti più amati in città "Ne devo parlare bene perchè proprio domani devo andare da lui per la vendita di un rustico"scherza il ristoratore, che poi torna serio " Grazie a lui, adesso si parla di Nuorese in tutta Italia. E' bello, per esempio, leggere il nome di questa squadra nei quotidiani nazionali". Impossibile dargli torto, il notaio torinese ha avuto il merito di ridare via alla moribonda Nuorese. Gli abitanti del capoluogo barbaricino gli sono grati per questo. Al punto di avergli dato il monopolio. Ora non si dice "più andiamo dal notaio", la nuova espressione è "andiamo da Goveani". Lui, dopo aver trascorso il lunedi nel suo studio di Olbia, il giorno dopo deve fare gli straordinari per accontentare i clienti che lo assediano negli uffici di Piazza Italia. Ma lo gratificano anche la domenica quando al Quadrivio si radunano tremila tifosi "mentre gli altri stadi si vuotano" afferma Giovanni Mele, rappresentante di commercio fermo ad una pompa di benzina "noi siamo in controtendenza:probabilmente il nostro è l'unico campo in cui, quest'anno, sono aumentate le presenze".
Il quadretto è idilliaco.
Tutti si godono il momento magico della Nuorese. Trovare qualcosa di negativo è impossibile. A meno che non si accetti di preservare l'anonimato dell'interlocutore "adesso" afferma Francesco ("solo il nome di battesimo" si raccomanda)studente all'stituto professionale per l'industria e l'artigianato "va tutto a meraviglia. Io, per primo, vado tutte le domeniche allo stadio per tifare Nuorese. Però, sono anche preoccupato, chi mi garantisce che Goveani non abbandoni, come ha già fatto in altre società,la Nuorese dopo averci fatto illudere".
Un timore che non è soltanto suo.Salvatore Carta, pensionato ultrasessantenne,approfitta del pallido sole che fa capolino nel tardo pomeriggio per fare una passeggiata. "in effetti, un bricciolo di preoccupazione esiste. Ma forse perchè sono vecchio e preferisco vivere alla giornata. Le cose stanno andando bene?Godiamocele. Se poi,la situazione dovesse capovolgersi, per lo meno avremo un bel ricordo da conservare. Un pò come quello che è successo quest'estate con le notti bianche o, proprio domenica scorsa, con i monumenti aperti".
E, a proposito di monumenti,la Nuorese sta aiutando la città barbaricina a consolidare il primato di capitale culturale dell'Isola "Soprattutto quando arrivano le altre squadre sarde" afferma Cristina Collu, direttore del museo del Man,museo che spesso ospita mostre di grande livello"aumentano i visitatori:i tifosi approfittano della partita per conoscere una città. E noi veniamo loro incontro,tenendo aperto anche la domenica".
Alla faccia di chi dipinge i calciofili come ignoranti incalliti:la trasferta al seguito della squadra del cuore diventa un viaggio culturale. Ovvio, dunque, che in città l'entusiasmo sia al massimo. Anche il sindaco Mario Zidda, risolti i problemi per la ristrutturazione dello stadio, pur non essendo un tifoso sfegatato,si gode il momento magico della Nuorese."stiamo tutti facendo uno sforzo per riappropriarci degli elementi di appartenenza alla comunità. La squadra rappresenta,appunto uno di questi elementi". Un elemento vincente. "Le vittorie sul campo rendono felici. Ma è splendido anche il fatto che i tifosi, l'altra faccia in cui si presenta la città, si stiano rivelando anch'essi vincenti". E allora che il sogno continui.....

Marcello Cocco L'Unione Sarda del 5.10.2005

Inserito da verdeazzurro il - 07/10/2005 : 14:51:36

Anche i famosi motori di ricerca internazionali si convertono alla Nuoresemania:












 
Banner

La Nuorese è come una bella donna, più la guardi e più ti innamori!!

Tot. visite contenuti : 13562099
 192 visitatori online
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando qui!