Home Notizie Interviste Ottenere il massimo

La Storia Della Nuorese Calcio Dal 1930 Ad Oggi

Lunedi, 24 Aprile 2017

Campionato di Serie D Girone G stagione 2016-2017

OSTIAMARE

4

Prossimo incontro
23-04-2017 ore 15:00

NUORESE

1

PARTITE IN DIRETTA RISULTATI GIORNATA NOTIZIARIO | PAGINA FACEBOOK
CALENDARIO NUORESE CLASSIFICA GENERALE STATISTICHE CAMPIONATO
Ottenere il massimo
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Le nostre interviste

a cura della redazione


Mario Petrone: ottenere il massimo

Segnali di fumo dal Frogheri: parla il mister Mario Petrone
"Andremo a Bolzano con l’imperativo di ottenere il massimo risultato"


Mister, domenica l’atteso derby con la Torres è finito in parità, al di la del risultato, del punto guadagnato o dei due punti persi, è stata una festa dello sport, partita maschia e combattuta in campo, a tratti si è vista la miglior Nuorese della stagione ed un grande pubblico sugli spalti. Tutto esaurito. Una partita che ha dimostrato come la Nuorese non sia più solo la squadra della città di Nuoro, ma l’emblema dell’intera provincia.

-Cosa si prova ad allenare una squadra cosi?
“ Vorrei fare una premessa sull’introduzione, dove mi trovate d’accordo sulla splendida giornata di sport che si è vista domenica al Frogheri, sia da parte dei tifosi che da parte dei giocatori, mi trovate un po’ meno d’accordo sulla prestazione della mia squadra.
Tornando alla domanda, beh, in tempi non sospetti, ( stagione 2000-2001) stavamo per fare calcio a Nuoro, vicende che voi ben sapete, dove nell’occasione il sottoscritto confrontandomi con il Presidente Goveani, decidemmo che Nuoro era la città fatta a Doc per il nostro progetto, e così è accaduto!
Una squadra che rappresenta un intero territorio, LA BARBAGIA, non si può che essere orgogliosi di rappresentare attraverso la squadra questa parte, bella, della Sardegna, con delle tradizioni di un fascino particolare. Non è un caso che i sardi che vivono in continente, non perdono occasione di venirci a vedere su al nord, al di là dei risultati che la squadra può conseguire”.

-Quasi due stagioni a Nuoro, una promozione centrata e oggi il primo posto in solitudine: un bilancio lusinghiero.
“ Beh direi assolutamente si, considerando che lo scorso anno abbiamo anticipato il salto di categoria di un anno, mentre quest’anno stiamo facendo una vera e propria impresa”.

- La salvezza è ormai alle porte, ma i tifosi sognano la c1: cosa risponde Petrone?
“ La salvezza è sicura, per quanto riguarda il salto di categoria, è giusto che i tifosi sognino, io posso garantire ai tifosi e alla società, di dare il massimo assieme alla squadra e al mio staff, per raggiungere ovviamente il massimo degli obiettivi. Pur consapevoli che è difficile, specialmente nelle condizioni che ci troviamo adesso. Comunque Non molliamo!

- Lunedi siete attesi da una verifica importante col Sud Tirol: dopo questi due giorni di riposo, come stà la squadra?
“ Due giorni di riposo, forzati, poiché 10/11 di questa squadra stanno giocando dall’inizio del campionato. Non dimentichiamo che quello di domenica scorsa era un turno di riposo, e nella nostra tabella di lavoro c’era da fare un lavoro specifico dal punto di vista fisico, che ovviamente è saltato proprio per questo motivo. Comunque, ci ritroviamo con i soliti acciacchi del post partita, dove c’è da gestire i fastidi che si portano dietro da lungo tempo dei vari Festa, Medda, Troianiello e di Chigou. Al di là di questo, andremo a Bolzano con l’imperativo di ottenere il massimo risultato”.

-Legnano, Bassano, Sud Tirol, Pro Vercelli: qual'è, secondo lei, la squadra più forte?
" Tra queste sopra elencate, credo che Legnano e Bassano arriveranno sicuro nei primi tre posti, sia per l’organico che hanno a disposizione, sia per il calendario che si ritrovano. Mentre 2 delle squadre forti, e che ovviamente hanno letteralmente fallito il loro obiettivo finale ( vittoria del campionato ) sono il Cuneo e il Carpendolo”.

- Se dovesse mandare un telefax di ringraziamenti:a chi lo invierebbe?
“ I miei ringraziamenti vanno di sicuro a tutti quei tifosi che hanno i colori verdeazzurri nel cuore, alla staff societario, ai miei collaboratori che lavorano con grande professionalità, e ai ragazzi (giocatori) che fino ad ora hanno già raggiunto il primo obiettivo, e che daranno sicuramente l’anima come hanno fatto fino ad adesso, per raggiungere traguardi più prestigiosi. Non ho il telefax, ma sono sicuro che i miei ringraziamenti arriveranno comunque attraverso il sito, che viene letto quotidianamente da centinaia di persone.

P.S. grazie per gli auguri di compleanno".

PierPaolo Fadda redazione www.nuoresecalcio.com



 
Banner

La Nuorese è come una bella donna, più la guardi e più ti innamori!!

Tot. visite contenuti : 11792912
 130 visitatori online
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando qui!