Home Notizie Storico Eventi In Provincia06

La Storia Della Nuorese Calcio Dal 1930 Ad Oggi

Lunedi, 24 Luglio 2017
Incontro in Provincia06
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
Archivio eventi Nuorese Calcio 1930

NUORESE IN C2, IL GIORNO DEI DUE PRESIDENTI
In provincia Roberto Deriu si congratula con Roberto Goveani.

Nuoro. "Siete un punto di riferimento per la città e la provincia intera. Il prossimo campionato sarà un importantissimo e noi ci impegneremo a valorizzarlo". Peppino Paffi, assessore provinciale allo sport, ha salutato con queste parole i campioni verdeazzurri nell'incontro di ieri mattina nell'aula del consiglio provinciale di Nuoro. C'erano i giocatori , il mister Mario Petrone, il presidente Roberto Goveani e i dirigenti. E c'era anche il presidente della provincia Roberto Deriu. "Il calcio non lo si vince con i piedi ma col cervello - così ha esordito Deriu - e oggi noi facciamo un omaggio all'intelligenza dei giocatori della Nuorese e di chi li ha preparati portandoli alla vittoria.
Questa squadra è la bandiera della città e noi vogliamo rimanere al vostro fianco".
Un impegno istituzionale che si ripete, dopo quello fatto alcuni giorni fa dagli amministratori comunali. Nel palazzo municipale la società verdeazzurra aveva infatti incontrato sindaco e assessori. Da parte di ognuno l'impegno a far si che tutto, dal punto di vista strutturale, sia pronto per affrontare nel migliore dei modi il campionato professionistico.
Eppure, come ha ricordato il presidente Goveani nel suo intervento "tutto questo due anni fa era solo un sogno. Abbiamo lavorato intensamente ed abbiamo raggiunto un obbiettivo importante".
Nelle parole del presidente, poi, la sintesi dello spirito con cui la società ha affrontato e continuerà ad affrontare il calcio. "La Nuorese è il Nuorese. Noi sentiamo di rappresentare non solo la città di Nuoro ma l'intero territorio. Non abbiamo padrini, perchè la Nuorese si aiuta e si protegge da sola, ne padroni, perchè è della città e della provincia".
Risultati in campo ma non solo: uno dei concetti chiave su cui il presidente ha insistito " Il calcio non è fatto solo di 22 persone che rincorrono un pallone,. Incontreremo realtà culturali importanti e vogliamo abbinare il risultato sul campo con quello fuori. E, in questo senso, avere con noi il Man di Nuoro è fondamentale".
Subito la stretta di mano, Roberto Deriu ha avvolto il collo con la sciarpa verdeazzurra che gli è stata consegnata da Roberto Goveani, insieme alla maglietta coi colori della squadra.
Nadia Cossu da la Nuova Sardegna

19/05/2006 (foto Luciano Pittalis Copyright © 2006 http://www.nuoresecalcio.com/)

 

 
Banner

La Nuorese è come una bella donna, più la guardi e più ti innamori!!

Tot. visite contenuti : 12657394
 258 visitatori online
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando qui!