Home Squadra Stagione 2016-17 Nuorese-Flaminia: 0-1

La Storia Della Nuorese Calcio Dal 1930 Ad Oggi

Giovedi, 19 Ottobre 2017

Campionato di Serie D Girone G stagione 2017-2018

NUORESE

5

Prossimo incontro
15-10-2017 ore 15:00

ANZIO

1

PARTITE IN DIRETTA RISULTATI GIORNATA NOTIZIARIO | PAGINA FACEBOOK
CALENDARIO NUORESE CLASSIFICA GENERALE STATISTICHE CAMPIONATO
Nuorese-Flaminia: 0-1
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Nuorese-Flaminia 0-1

prima sconfitta per i verdeazzurri


 

Nuorese: Frasca, Tupponi, Carta (65' Bezziccheri), Scintu, Goh, Peana (65' Falasca), Cadau, Gallo, Ucha Lopez, Molino. Mendy (25' Botti). A disposizione: Pintus, Pusceddu, Moro, Dessolis, Di Nardo, Tripudio. All. Marco Mariotti.

Flaminia:Cosimi, Ranucci, Cinti, Nannini (65' Nolano), Locci, Funari, Gori ( 58' Lucchese), Di Ventura, Cardillo, Gay, Rodriguez. A disposizione: Teresci, Paletta, De Paola, Quaglia, Amitrano. All. Pierluigi Vigna

Arbitro Michele Giordano di Novara

Assistenti: Luca Dicosta di Novara e Carlo Rivertti di Torino

Gol: Cardfillo al 50' (F)

Ammoniti: Gallo, Ucha Lopez,Tupponi, Goh(N) Ranucci, Funari (F)

Note: spettatori 800 circa, terreno in buone condizioni, recupero 3' pt, 7' st

Prima sconfitta stagionale per la Nuorese che al Quadrivio deve arrendersi al Flaminia che vince con merito grazie a un gol di Cardillo in avvio di ripresa. Superiore sul piano fisico e atletico, la squadra di Pier Luigi Vigna ci ha messo anche più determinazione, la superiorità degli ospiti è stata evidente soprattutto nella prima frazione di gioco, dove Gay e compagni hanno comandato a lungo il gioco mentre la Nuorese era troppo passiva. Più equilibrata la ripresa: dopo il gol del vantaggio ospite la Nuorese ha creato qualcosa ed è stata più intraprendente soprattutto dopo l'infortunio di Molino che l'ha costretta a chiudere in 10. Ma l'assalto si è rivelato confuso e sconclusionato e ha permesso agli ospiti di controllare senza troppi patemi. Urge un veloce cambio di rotta a iniziare dalle sfide con Trastevere, coppa Italia, e Albalonga. Due banchi di prova impegnativi per la Nuorese che dovrà dimostrare di essere all'altezza di recitare quel ruolo da protagonista assegnatole da numerosi addetti ai lavori. L'analisi di mister Mariotti, condivisibile per ciò che concerne l'andamento della gara, ci è sembrata un pochino ingenerosa nei confronti dell'organico a disposizione: forse manca qualche pedina ma sono arrivati tanti giocatori di qualità e gli obiettivi non possono che essere ambiziosi.


La cronaca: Nella Nuorese c'è Carta dal primo minuto, Cadau avanza in mediana, Molino si lascia alle spalle i problemi fisici e gioca alle spalle di Ucha e Mendy. Il Flaminia risponde con l'ex Gonzalo Rodriguez in appoggio a Cardillo, a centrocampo Gay dirige le operazioni, i laziali arrivano a Nuoro con ottime referenze e fin dalle prime battute si nota lo strapotere fisico della squadra di Vigna. I civitonici partono bene: al 2' ci prova Di Ventura da dentro l'area, Goh riesce a murarlo. Sul corner successivo Cardillo svetta su tutti, Frasca è prodigioso nella sua risposta. Al 12' Tupponi si perde Gonzalo Rodriguez che mette un cross pericoloso dalla sinistra, Carta rimedia mettendo in corner. Cinque minuti dopo lo stesso Rodriguez si libera bene al limite dell'area, la sua conclusione è però debole e centrale. Al 21' sugli sviluppi dell'ennesimo corner Gay prova la botta al volo da 30 metri, ottima coordinazione ma la mira è alta. La Nuorese non c'è e Mariotti corre ai ripari sostituendo un evanescente Mendy con Botti. Succede poco, il Flaminia comanda le operazioni ma non si affaccia più dalle parti di Frasca, la Nuorese ci prova giusto nel finale con Ucha imbeccato da Carta, la sua deviazione viene murata dai difensori ospiti. Il primo tempo si chiude con le proteste dei giocatori verdeazzurri: il duplice fischio dell'arbitro interrompe un'interessante azione d'attacco.


La ripresa si apre con una Nuorese che sembra più volenterosa ma dopo 5 minuti arriva la doccia fredda: corner dalla destra di Rodriguez, Cardillo svetta sul primo palo e il suo colpo di testa non lascia scampo a Frasca. La Nuorese reagisce e in un minuto confeziona due occasioni: Botti si accentra, lancia Tupponi sulla destra che mette un bel cross sul quale è provvidenziale l'intervento in anticipo di Lucci su Molino, sul prosieguo dell'azione tiro-cross di Goh dalla trequarti che Cosimi alza in corner per evitare guai. Al 19' la Nuorese costruisce la sua palla gol più nitida: Molino va via sulla sinistra, pennellata per la testa di Ucha che da pochi passi manda incredibilmente alto. Mariotti decide che è il momento di alzare il baricentro: dentro Falasca e Bezziccheri al posto di Carta e Peana, Goh e Cadau arretrano in difesa. È il momento migliore della Nuorese, al 21' Molino entra in area da sinistra, il suo mancino finisce sul fondo. I verdeazzurri in questa fase provano a fare la partita ma la manovra è assai confusa e i laziali si difendono bene. Come se non bastasse al 32' arriva l'infortunio a Molino, il fantasista ex Olbia deve uscire in barella e la Nuorese è costretta a chiudere la gara in 10 uomini. Tanta generosità nel chiudere l'avversario nella propria metà campo ma di occasioni nemmeno l'ombra, Bezziccheri è il più attivo e conquista qualche calcio di punizione che non crea problemi a Cosimi. Dopo 7 minuti di recupero finisce la partita, il Flaminia porta a casa un successo meritato, scavalca la Nuorese e mette nel mirino le prime posizioni.


La Nuorese ha tanto da lavorare e i segnali si erano visti anche due settimane fa, il tempo di metabolizzare la delusione e mercoledì si torna subito in campo. E questa forse è la notizia migliore di un pomeriggio da dimenticare.

Francesco Tuffu redazione nuoresecalcio.com

 

La Nuorese è come una bella donna, più la guardi e più ti innamori!!

Tot. visite contenuti : 13521722
 322 visitatori online
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando qui!