Home Squadra Stagione 2016-17 Foligno-Nuorese 0-0

La Storia Della Nuorese Calcio Dal 1930 Ad Oggi

Lunedi, 23 Ottobre 2017

Campionato di Serie D Girone G stagione 2017-2018

APRILIA

1

Prossimo incontro
22-10-2017 ore 15:00

NUORESE

0

PARTITE IN DIRETTA RISULTATI GIORNATA NOTIZIARIO | PAGINA FACEBOOK
CALENDARIO NUORESE CLASSIFICA GENERALE STATISTICHE CAMPIONATO
Foligno-Nuorese 0-0
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Foligno-Nuorese 0-0

secondo trasferta, secondo pareggio


CITTÀ DI FOLIGNO: Stoppini; Felleca (37’ st Bagnetti), Adamo, Seye Mame, Pilleri; Giambi; Nedelkovski (19’ st Urbanelli), Silvestri, Catanese, Merkaj; Barwuah (33’ st Di Maira). A disposizione: Piccheri, Orecchiuto, F. Fondi, Iuculano, Diomande, G. Fondi. Allenatore: Guazzolini.

NUORESE: Frasca; Cadau, Dinardo, Peana, Carta; Tupponi, Falasca, Goh (37’ st De Simone), Pusceddu (6’ st Molino); Lisazo Swistak (6’ st Botti), Del Sole. A disposizione: Pintus, Masocco, Dessolis, Scognamiglio. Allenatore: Mariotti.

Arbitro: Pelagatti di Livorno

Assistenti: Rizzotto di Roma 2 – Barone di Roma 1)

Ammoniti: Pilleri (F), Catanese (F), Merkaj (F), Pusceddu (N)

Note: spettatori 200 circa.). Angoli: 1-3. Recupero 1’ pt e 3’ st.

(foto Francesco Tuffu)

La Nuorese si presenta alla sfida col Foligno reduce dall’impegno infrasettimanale contro il San Sepolcro (recupero della terza giornata di campionato, gara sospesa sullo 0-0 per impraticabilità del campo), un’impegno dimostratosi più duro del previsto e che ha determinato ulteriori assenze nei ranghi verdeazzurri: dopo le indisponibilità di Ucha Lopez, Bezziccheri e Mendy rimasti in  Sardegna si sono aggiunte quelle di Gallo e Scintu appiedati dal giudice sportivo e con Peana e Di Nardo reduci da un duro scontro di gioco che li ha portati entrambi in ospedale per cui non al meglio della condizione.

Mariotti è costretto quindi a rivoluzionare ancora lo schieramento titolare soprattutto in avanti dove a sostegno dell’unica punta, il giovane attaccante argentino Facundo Lizaso si rivede Pusceddu e sarà proprio quest’ultimo ad avere le migliori occasioni della gara e a vedersi negato un rigore che pareva sacrosanto. La Nuorese disputa un buon primo tempo per poi calare forse anche per la stanchezza accumulata per il doppio confronto in pochi giorni nel secondo tempo, ma l’avversario non è stato quasi mai pungente da impensierire oltremodo la retroguardia verdeazzurra.

La cronaca. La Nuorese aggredisce subito e va vicina al gol in diverse occasioni: Pusceddu entra in area ma il suo destro a giro finisce alto di poco sulla traversa. Il Foligno è in confusione e la Nuorese spinge: Pusceddu riceve in area da Tupponi al 10’ ma la sua girata si perde sul fondo. Un minuto dopo ancora Tupponi crossa per la testa di Facundo ma la palla è alta sulla traversa. La Nuorese è padrona del campo e solo al 25’ si vede il Foligno con Giambi che ci prova da fuori area dopo una serie di batti e ribatti, ma la conclusione viene respinta dalla difesa verdeazzurra. Al 41’ Merkaj servito da Pilleri tira in direzione del secondo palo ma la palla finisce alta. Ci prova anche Falasca sul finire del tempo con un tiro neutralizzato da Stoppini. Episodio dubbio su Pusceddu che servito da Carta si incunea in area tra due avversari e viene steso, per l’arbitro (distante dall’azione) non è rigore e Pusceddu viene ammonito per simulazione.

La ripresa vede il Foligno in avanti: al 2’ Pilleri crossa per Nedelkoski che passa a Barwuah che prova la girata ma è centrale e Frasca para con tranquillità. Un minuto dopo è ancora Barwuah di testa a provarci e ancora Frasca neutralizza il pericolo. Il Foligno ci crede, ma la Nuorese riprende in mano il gioco e gestisce con tranquillità. Al 17’ contropiede sulla sinistra di Botti che innesca Molino davanti a Stoppini, ma Seye salva tutto rischiando di fare autogol. Al 32’ Urbanelli lanciato da Brawuah tira di destro ma senza fortuna. Risponde la Nuorese con Botti in azione solitaria , al 41’ calcio di punizione di Botti che serve Di Nardo ma la sua conclusione non è delle migliori e mette clamorosamente alto.

Finisce cosi una gara con poche emozioni. Ora domenica la Nuorese ospiterà il Lattedolce e dovrebbe recuperare diverse pedine mancanti in queste gare. Mentre a fine gara Di Nardo finisce in ospedale per una sospetta frattura dell'orbita causa di una gomitata procurata in uno scontro di gioco, le sue condizioni sono da verificare.

redazione nuoresecalcio.com

 

La Nuorese è come una bella donna, più la guardi e più ti innamori!!

Tot. visite contenuti : 13556688
 283 visitatori online
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando qui!