Home Squadra Stagione 2017-2018 Flaminia-Nuorese 1-0

La Storia Della Nuorese Calcio Dal 1930 Ad Oggi

Lunedi, 23 Ottobre 2017

Campionato di Serie D Girone G stagione 2017-2018

APRILIA

1

Prossimo incontro
22-10-2017 ore 15:00

NUORESE

0

PARTITE IN DIRETTA RISULTATI GIORNATA NOTIZIARIO | PAGINA FACEBOOK
CALENDARIO NUORESE CLASSIFICA GENERALE STATISTICHE CAMPIONATO
Flaminia-Nuorese 1-0
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Flaminia-Nuorese 1-0

rassegna stampa

 

BARBARICINI ALLA SECONDA SCONFITTA DI MISURA DI FILA

Nuorese colpita a freddo da Gnignera, alla Flaminia basta per vincere


Domenica, 24 Settembre, 2017

Altra sconfitta di misura e altro ex che gode nello strappare i tre punti alla Nuorese. Se una settimana fa Frasca, Falasca e Botti (più mister Mariotti) avevano battuto di misura i barbaricini anche la Flaminia di Carta porta a casa la vittoria con un unico gol. La squadra di Peddio resta ancorata a quota 4 punti e i propositi bellicosi di alta classifica sembrano affievolirsi sempre più. Sono i civitonici che salgono a 7 punti e si ritrovano al quinto posto.

La gara. In porta c'è l'esordio di Ferrara dopo le tre gare giocate da Calandra, torna Scintu al centro della difesa e Meloni in attacco. Ma la gara prende subito la piega sbagliata perché dopo 12' la Flaminia passa in vantaggio: De Cristofaro cambia alto e trova Gnignera sulla destra, l'esterno classe '99 controlla e converge verso il centro superando Bilea poi sferra una conclusione mandando la palla nell’incrocio dei pali. La reazione della Nuorese c'è ma i pericoli verso la porta di Reali non sono tanti a parte un cross di Verachi che attraversa l'area avversaria. A nulla valgono le proteste per un presunto tocco di mano di Gnignera, l'arbitro Valentina Finzi lascia correre. Nella ripresa mister Peddio cerca maggiore incisività con gli innesti dei mancini Padulano e Infante per Bottone e Verachi, poi è il turno dei Mancosu al posto di Gallo ed è proprio l'ex Lumezzane ad andare vicino al pari con un colpo di testa, la palla non centra lo specchio di porta. In precedenza ci ha aveva provato anche Goh di testa ma senza esito. Terza gara di fila senza gol e seconda sconfitta consecutiva di misura per la Nuorese che arretra in classifica.

FLAMINIA: Reali, Gnignera, Carta, Calisto (1’ st Vittori), Locci, Losi (12’ st Giannetti), De Costanzo, Macrì (12’ st Mastrantonio), Leonardi (23’ st Moretti), De Cristofaro, Scibilia (34’ st Lavagnini). A disp. Opara, Onofri, Ruggini, Cesarini. All. Pierluigi Vigna

NUORESE: Ferrara, Tupponi (40’ st Kebbeh), Bilea, Goh, Scintu, Strumbo, Cadau, Gallo (33’ st Mancosu), Bottone (20’ st Padulano), Verachi (20' st Infante), Meloni. A disp. Calandra, Spirito, El Otmani, Madero, Melis. All. Gianluca Peddio

ARBITRO: Finzi di Foligno

RETI: 12’ pt Gnignera

NOTE: Ammoniti: Calisto, Carta, Scibilia, De Costanzo, Vittori, Mancosu. Angoli 3-4. Recupero: 4’ + 5

da diariosportivo.it


 

Calcio, la Flaminia di mister Vigna si impone 1-0 sulla Nuorese

In un match privo di emozioni - ed al sapore di scontro diretto per la salvezza - a decidere le sorti della gara è stato un goal da cineteca messo a segno dal classe '99 Gnignera.

FLAMINIA CALCIO (3-4-3) : Reali 6; Gnignera 7; Carta 5; Calisto 6 (1' st Vittori 6); Locci 6.5; Losi 6 (12' st Mastrantonio 6); De Costanzo 6.5; Macrì 6 (12' st Giannetti); Leonardi 6 (24' st Moretti 6.5); De Cristofaro 7; Scibilia 6 (32' st Lavagnini 6).
A disp: Opara; Vittori; Giannetti; Lavagnini; Onofri; Ruggini; Moretti; Mastrantonio; Cesarini.
All. P.Vigna
NUORESE CALCIO (4-3-2-1) : Ferrara 5; Tupponi 6 (39' st Kebbeh 6); Bilea 5; Goh 6.5; Scintu 5.5; Strumbo 5.5; Cadau 6; Gallo 6 (32' st Mancosu 5); Bottone 5.5 (20' st Infante 5.5); Verachi 6 (20' st Padulano 6) ; Meloni 5.5.
A disp: Calandra; Infante; Padulano; Spirito; Kebbeh; Mancosu; El Otmani; Madero S.; Melis
All. G. Peddio
ARBITRO: Sig.ra V.Finzi di Foligno 5.5
GUARDALINEE: Sig. S.Zanfardi di Frattamaggiore 5; Sig. A. Nasti di Napoli 5.
MARCATORI: 11' pt Gnignera (Fla)
NOTE: Partita giocata a porte chiuse. Ammoniti: Macrì, Calisto, Carta, Scibilia, Vittori (Fla) ; Mancosu (Nuo). Recupero: 3' pt, 5' st.
NOTE METEO: Sereno.

CRONACA:
La Flaminia di mister Vigna è riuscita ad imporsi per 1 a 0 sulla selezione sarda della Nuorese. In un match privo di emozioni - ed al sapore di scontro diretto per la salvezza - a decidere le sorti della gara è stato un goal da cineteca messo a segno dal classe '99 Gnignera.
La Nuorese, al quinto minuto di gioco, ha provato a rendersi pericolosa con una punizione calciata dal numero 8 Macrì, il quale - da posizione defilata - ha lasciato partire un traversone che, finito nella terra di nessuno, si è spento sul fondo senza destare troppe preoccupazioni alla difesa rossoblù.
Sei minuti più tardi, la Flaminia, è riuscita a trovare il bandolo di una matassa che, col passare del tempo, si faceva sempre più intricata: De Cristofaro, dopo aver recuperato un buon pallone, ha alzato gli occhi verso la fascia destra del campo ed ha servito magistralmente Gnignera, il quale - una volta controllata la sfera - si è immolato in un dribbling ai danni del pari età Bilea e con il piede sinistro ha calciato verso la porta difesa da un Ferrara che non è riuscito a togliere la sfera dall'incrocio dei pali.
La Nuorese, dopo aver subito il goal dell'1 a 0, ha provato a riportare il risultato in parità, ma il cross di Verachi - come è spesso accaduto durante il corso del match - non ha trovato nessun compagno pronto a scaraventare la sfera all'interno della porta avversaria.
Sul finale di primo tempo, la Flaminia ha tentato di portare a due le marcature di vantaggio sugli avversari, ma l'incursione di De Costanzo non è andata a buon fine.
Nella seconda frazione di gara, come del resto nei primi 45', ha regnato un sostanziale equilibrio: da una parte la Nuorese ha dimostrato di essere rientrata in campo con il piglio giusto, risultando più propositiva rispetto a quanto si era potuto vedere fino a quel momento, dall'altra la Flaminia ha dato una prova di grande carattere, resistendo agli attacchi avversari grazie ad una solidità difensiva che le è valsa il terzo posto nella classifica delle migliori difese del girone.
La formazione biancoverde ha provato a rendersi pericolosa con Goh, il quale - dalla distanza - ha tentato sorprendere un attento Reali. Le occasioni più nitide della Nuorese, però, sono entrambe nate da due colpi di testa: il primo ha portato la firma di Scintu, che sugli sviluppi di un calcio d'angolo non è riuscito ad in inquadrare lo specchio della porta, il secondo di Mancosu, che, a porta sguarnita, non è riuscito a siglare la marcatura valida per il pari.
Per la Flaminia tre punti d'oro in vista della trasferta di Ostia (sconfitto per 3 a 0 dal Latina), per la Nuorese, invece, sarà importante ripartire da quanto di buono fatto nella trasferta di Carbogano per tentare di arginare la cavalcata dell'Atletico SFF.
INTERVISTE:
Soddisfatto, nonostante la sconfitta subita: è questo l'umore Peddio, tecnico della Nuorese. Il tecnico sardo, ai nostri microfoni, ha dettoche il pareggio sarebbe stato più giusto ai fini della veridicità del risultato: "Abbiamo giocato in un  campo che ci ha sicuramente penalizzato. La Flaminia ha calciato una volta in porta ed ha trovato il goal. I nostri avversari hanno cercato soltanto di perdere tempo ed attaccare le seconde palle. Dobbiamo migliorare sul piano dell'intensità, nel primo tempo abbiamo concesso qualcosa di troppo. Sono convinto che se giochiamo tutte le partite con questa cattiveria, possiamo battere chiunque. Non ci poniamo obiettivi, abbiamo una rosa importante, guardiamo partita dopo partita."
Sorride, ovviamente, P.Vigna, tecnico della Flaminia Calcio, attualmente quinta in classifica: "Siamo felici di aver conquistato i tre punti, ma una vittoria non deve esaltarci, così come - allo stesso modo - una sconfitta non deve ferirci moralmente. Il nostro obiettivo è una salvezza tranquilla. Dobbiamo migliorare nella costruzione del gioco, ma non ho niente da recriminare ai miei ragazzi. Mi dispiace per l'addio di Manfra. Andiamo avanti per la nostra strada."

altolazionotizie.it


 

SERIE D

Gnignera gol e la difesa conserva: la Flaminia batte la Nuorese (1-0)

Batte la Nuorese e si attesta in una tranquilla posizione di centroclassifica, la Flaminia, che a Carbognano firma un successo che la proietta a 7 punti, ribadendo al contempo la difficile vulnerabilità difensiva.

L'episodio che decide il match matura dopo appena 12'. Lancio di De Cristofaro a tagliare il campo, Gnignera controlla e, dopo essersi accentrato, calcia a rete trovando l’incrocio dei pali.

La Nuorese prova a reagire, invoca un penalty per un presunto tocco di mano dello stesso Gnignera, ma non riesce mai ad essere realmente incisiva, complice anche la ottima fase difensiva della squadra di Pierluigi Vigna.

Solo allo scadere capita al neo entrato Mancosu la palla dell'1-1, ma la girata aerea dell'attaccante sardo non trova il bersaglio.

Corriere di Viterbo

Flaminia avanti cosi.

La squadra di mister Vigna in appena dieci minuti  passa in vantaggio. Azione personale del baby ’99 Gnignera che da destra converge verso il centro e fa partire un sinistro che tocca la traversa e si infila in rete. Con i Rossoblù in vantaggio la Nuorese prova a fare qualcosa in più ma senza riuscire a creare problemi dalle parti di Reali.

Vigna deve reinventare la squadra  con tre cambi nel giro di primi dieci minuti della ripresa a causa di alcune ammonizioni.. Dentro Vittori, Giannetti e Mastrantonio al posto di Calisto, Losi e Macrì. Cambi anche per la Nuorese con Infante e Padulano nel  settore offensivo. Al 26’st ci provano i sardi con un colpo di testa di Scintu alto di poco. La Flaminia stringe i denti dietro il forcing della Nuorese che non impegna mai il portiere Reali. In pieno recupero un colpo di testa ravvicinato di Mancosu finisce alto. La Flaminia porta a casa i tre punti e la seconda vittoria consecutiva  volando a sette punti in classifica. La Nuorese ha dimostrato di dover lavorare ancora molto…..

newstuscia.it


La Nuorese c'è ma sorride il Flaminia
I barbaricini in svantaggio dopo appena 11 minuti non riescono a trovare la rete del pari: occasioni per Scintu e Mancosu

le interviste

da La Nuova Sardegna

 

La Nuorese è come una bella donna, più la guardi e più ti innamori!!

Tot. visite contenuti : 13556762
 307 visitatori online
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando qui!