Home Squadra Stagione 2017-2018 Nuorese-Anzio: 5-1

La Storia Della Nuorese Calcio Dal 1930 Ad Oggi

Giovedi, 23 Novembre 2017

Campionato di Serie D Girone G stagione 2017-2018

NUORESE

-

Prossimo incontro
26-11-2017 ore 14:30

BUDONI

-

PARTITE IN DIRETTA RISULTATI GIORNATA NOTIZIARIO | PAGINA FACEBOOK
CALENDARIO NUORESE CLASSIFICA GENERALE STATISTICHE CAMPIONATO
Nuorese-Anzio: 5-1
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Nuorese-Anzio 5-1

verdeazzurri incontenibili


 

Nuorese: Cellitti, Tupponi, El Otmani, Gallo, Madero, Strumbo, Cadau (75' Melis), Goh (82' Infante), Mancosu(60' Konè), Padulano (81' Verachi), Meloni (91' Butterworth).A disposizione: Ferrara, Kebeh, Gungui, Bilea Allenatore: Massimo Agovino

Anzio: Rizzaro, Martillotta, Landolfi (73' Piovaroni), Di Ventura, Costanzo, Lauri, Dell'Accio (46' Mancini), Ferrari, Russo, Pietrini, Papa (90' Gentile) A disposizione: Benedetti, Patriarca, Barbaria, Magro Allenatore: Simone Rughetti

Arbitro: Leonardo Tesi di Lucca

Assistenti: Simone Marconi e Michele Baschieri di Lucca

Reti: 40', 65', 88' Meloni, 48' Padulano, 53' Cadau, (N) 55' Papa (A)

Ammonizioni: Martilotta,  Russo, Costanzo, Papa, (A) Goh (N)

Note: recupero 2' pt, 3' st, angolo 5-3 per l'Anzio

Una Nuorese incontenibile supera il malcapitato Anzio con un netto 5-1 e prosegue la sua marcia di avvicinamento alle posizioni nobili della classifica. Con il successo odierno i verdeazzurri di mister Agovino recuperano preziosi punti su Atletico, Rieti e Ostiamare e guardano con fiducia alla prossima trasferta in programma domenica ad Aprilia. Una vittoria figlia di una grande prestazione, soprattutto nella ripresa, l'ideale proseguo di quanto visto a S.Teodoro nei secondi 45 minuti. Una Nuorese finalmente concreta che ritrova i gol di Meloni, autore di una tripletta che non gli fa portare il pallone a casa (e poi vi diremo perché) e la verve di Cadau, anche a lui a segno, e Gallo, autentici trascinatori. Nella giornata simil estiva del Quadrivio si distinguono anche El Otmani (bella scoperta) e Strumbo, autore di pregevoli giocate in fase di impostazione. Ma è tutto il collettivo a brillare, gli annosi problemi in fase offensiva sono sembrati un lontano ricordo. Va detto che l'Anzio visto oggi è parso poca cosa ma l'esperienza ci insegna che senza idee e gambe anche l'avversario sulla carta più abbordabile può diventare una montagna difficile da scalare. Per guadagnare i piani alti della classifica occorrerà dare continuità alle ultime prestazioni.


La cronaca: prima della gara il saluto commosso del Quadrivio al piccolo Roberto Dore, giovane e promettente calciatore della Puri e Forti scomparso in settimana dopo aver combattuto 2 anni con una brutta malattia. “Ciao Campione” recita lo striscione portato in campo dalle due squadre. La Nuorese regalerà alla famiglia il pallone della partita firmato da giocatori, presidente e staff tecnico.

Nuorese in campo con un 4-3-3 che diventa spesso un 4-1-4-1, davanti a Celliti linea difensiva con Tupponi, Madero, Strumbo ed El Otmani, in mediana il perno davanti alla retroguardia è Goh con Cadau e Gallo ai lati che hanno licenza di giocare vicino alle punte, in avanti a supporto di Meloni ci sono Mancosu e Padulano. L'Anzio si schiera con un attendista 4-4-1-1 con Petrini a supporto di Russo. Il primo tempo si apre con un gol annullato per parte: al 13' sugli sviluppi di un'azione di calcio d'angolo è Mancosu a battere a rete dopo i tentativi di Madero e Meloni. Corretta la segnalazione del secondo assistente. Quattro minuti è il collega dall'altra parte a strozzare l'urlo in gola agli ospiti dopo il colpo di testa vincente di Martilotta, anche in questo caso non c'è errore. Al 23' ci prova Padulano di testa anticipando tutti sugli sviluppi di un corner, pallone alto. Alla mezz'ora la palla buona è sui piedi di Mancosu che calcia troppo debolmente sul cross di Cadau consentendo un facile intervento a Rizzaro. Lo stesso attaccante cagliaritano protesta due minuti dopo per un offside molto dubbio al termine di un'azione iniziata da una sponda di Meloni e rifinita da Padulano. I ritmi non sono molto alti ma la Nuorese cresce con il passare dei minuti e al 40' i verdeazzurri passano in vantaggio: Lancio con il contagiri di Strumbo che pesca El Otmani sulla sinistra, ottimo controllo volante dell'esterno mancino che fa fuori Dell'Accio e mette in mezzo per Meloni, la prima conclusione del centravanti viene ribattuta, il secondo tentativo è quello buono e il bomber nuorese può realizzare il suo primo gol su azione. Una vera liberazione. Meloni potrebbe raddoppiare in chiusura: su un lancio dalle retrovie, il numero 11 anziché provare il sinistro di prima intenzione cerca un dribbling di troppo e Costanzo riesce a chiudere. Si chiude il primo tempo con il vantaggio meritato della Nuorese.


Nella ripresa Rughetti prova a cambiare qualcosa inserendo Paoletti e Mancini al posto di Russo e Dell'Accio. Ma l'avvio per i suoi è traumatico e la Nuorese in pochi minuti prende il largo: al 3' Gallo serve Mancosu che entra in area e pesca Padulano all'altezza del secondo palo, il 2-0 è un gioco da ragazzi. Appena 5 minuti e arriva il terzo gol: Meloni conquista palla in area di rigore e scarica all'indietro per Padulano, la conclusione viene ribattuta, si avventa Cadau che spedisce la sfera all'angolino per il 3-0. L'Anzio ha un sussulto d'orgoglio e al 10' accorcia le distanze con Papa che spedisce la palla in rete raccogliendo un cross dalla sinistra. Al 15' esordio assoluto per l'ivoriano Konè salutato dall'ovazione del Quadrivio, gli lascia il posto Mancosu, prestazione positiva, è mancato solo il gol. Passano 5 minuti e la Nuorese cala il poker: ripartenza di Cadau, ottima verticalizzazione per Meloni che trafigge il portiere in uscita. Sul 4-1 i ritmi si abbassano notevolmente con la Nuorese che dà tregua ad un avversario demoralizzato. Fino al 43' quando Meloni, lanciato in profondità da Strumbo sigla la sua tripletta personale facendo calare il sipario sulla partita.

Francesco Tuffu redazione nuoresecalcio.com


 

La Nuorese è come una bella donna, più la guardi e più ti innamori!!

Tot. visite contenuti : 13817280
 105 visitatori online
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando qui!