Home Squadra Stagione 2017-2018 Nuorese-Trastevere: 0-1

La Storia Della Nuorese Calcio Dal 1930 Ad Oggi

Giovedi, 23 Novembre 2017

Campionato di Serie D Girone G stagione 2017-2018

NUORESE

-

Prossimo incontro
26-11-2017 ore 14:30

BUDONI

-

PARTITE IN DIRETTA RISULTATI GIORNATA NOTIZIARIO | PAGINA FACEBOOK
CALENDARIO NUORESE CLASSIFICA GENERALE STATISTICHE CAMPIONATO
Nuorese-Trastevere: 0-1
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Nuorese-Trastevere 0-1

quinta sconfitta stagionale

 

Nuorese: Calandra, Tupponi(95' Kebbeh), El Otmani, Gallo, Madero, Strumbo, Spirito(74' Bilea), Melis(78' Bottone), Mancosu(73'Verachi), Konè(78'Infante), Meloni  A disposizione: Celliti, Scintu, Gungui, Butterworth. Allenatore: Massimo Agovino

Trastevere: Caruso, Cotani, Fatati, Pucino, Martorelli, Panico(73' Schiccitano), Mastromattei(91' Calcagni), Bernardotto, Lorusso(82' Neri), Pagliarini(68' Druschky). A disposizione: Sottoriva, Giannone, Vecchiotti, Cardillo, Riccucci. Allenatore: Aldo Gardini

Arbitro: Francesco Foresta di Nola

Assistenti: Antonio Pedipalumbo di Torre Annunziata e Antonio Mariniello di Ercolano

Gol: 64' Martorelli (T)

Ammoniti: El Otmani, Strumbo (N), Martorelli, Schiccitano, Cotani, Fatati (T)

Note: 87' rigore sbagliato da Meloni (N), angoli 9-3 per il Trastevere, recupero 2' pt, 5' st.

La Nuorese non si rialza e contro il Trastevere arriva la quinta sconfitta stagionale, la terza davanti al pubblico amico. Una partita brutta con due squadre con poche idee che si sono annullate a vicenda. La differenza sta tutta nell'aver saputo o meno sfruttare i pochi episodi favorevoli: ci riesce il Trastevere che trova il vantaggio con capitan Martorelli, bravo ad insaccare sugli sviluppi di uno dei tanti corner calciati dalla squadra romana, non ci riescono invece i padroni di casa che hanno avuto la grande occasione per pareggiare a 3 minuti dal novantesimo ma Meloni si è fatto ipnotizzare dal dischetto dal giovane Caruso.

La Nuorese il pareggio lo avrebbe anche meritato perché tutto sommato ha giocato alla pari in una gara equilibrata condizionata dal forte vento. Non è un periodo molto fortunato per i verdeazzurri che anche stavolta raccolgono meno di quanto meritano ma la crisi della Nuorese non si può certo ridurre ad una questione di buona sorte, oggi per esempio sono mancate idee e continuità e l'impressione è che manchi anche la giusta serenità all'ambiente. Un'impressione appunto, su un argomento che avremmo voluto sviscerare con il mister bloccato da un silenzio stampa accettato a denti stretti e che personalmente ritengo inutile.

La cronaca . Tante le novità nella formazione schierata da mister Agovino che lancia dall'inizio Konè al posto dell'infortunato Padulano, sostituendo gli squalificati Cadau e Goh con Spirito e Melis, in porta si rivede Calandra, davanti a lui è confermata la retroguardia composta da Tupponi, Madero, Strumbo e El Otmani. In avanti confermati Meloni e Mancosu.
Il Trastevere dell'ex Aldo Gardini si schiera con il 4-3-3, Mastromattei dirige a centrocampo mentre in avanti Bernardotto è supportato da Pagliarini e Lo Russo.
Il primo tentativo è di Koné al 7' imbeccato da Meloni, la conclusione dell'ivoriano è troppo debole e non impensierisce Caruso. Quattro minuti dopo bella azione dei padroni di casa: Konè lancia Mancosu sulla sinistra, cross in area per Meloni, il centravanti fa la sponda per l'accorrente Spirito che viene anticipato al momento di concludere.
Dopo il buon avvio della Nuorese gli ospiti prendono campo favoriti dal forte vento a favore: al 20' Calandra compie un grande intervento sulla conclusione di Lorusso da posizione defilata. Quattro minuti dopo tiro-cross insidioso di Pagliarini, Lorusso manca la deviazione per un soffio. Al 27' ancora Calandra protagonista sulla conclusione di Bernardotto che si era liberato con una spinta di Madero.
Al 35' Koné approfitta di un errore in disimpegno di Donati e si presenta davanti a Caruso, il tentativo di pallonetto dell'ivoriano viene messo in corner da Caruso, l'assistente incredibilmente indica la rimessa da fondo campo scatenando le proteste del pubblico.
Il numero 10 della Nuorese predica nel deserto e al 37' decide di mettersi in proprio esplodendo un sinistro dalla distanza che termina fuori di non molto. La risposta del Trastevere arriva con Panico la cui deviazione sotto misura su assist di  Lorusso fa la barba al palo.
È l'ultima emozione di un primo tempo giocato solo a sprazzi.
La ripresa si apre con un interessante spunto sulla destra di Tupponi, il cross del giovane nuorese trova il provvidenziale intervento di Pucino in anticipo su Meloni. All'11' grande progressione di Koné che fa fuori tre avversari e viene chiuso al limite dell'area, applausi convinti del Quadrivio.
Il Trastevere non ci sta e al 17' va vicino al vantaggio con Panico che a tu per tu con Calandra mette a lato, difesa verdeazzurra disattenta su una punizione battuta velocemente da Lorusso.
Due minuti dopo il gol arriva davvero: calcio d'angolo dalla destra, Martorelli salta più in alto di tutti sul secondo palo e batte Calandra. Un minuto dopo Madero ha la palla del pareggio ma il suo colpo di testa sugli sviluppi di una punizione battuta da Gallo finisce fuori di un soffio, complice una deviazione. Agovino prova ad inserire forze fresche: fuori Mancosu e Spirito dentro Bilea e Verachi. Quest'ultimo si presenta con un tiro potente da oltre 40 metri che mette qualche apprensione a Caruso. È però un fuoco di paglia perché non succede più niente fino al 42' quando il neoentrato Infante sorprende Donati che lo stende in area di rigore, l'arbitro non ha dubbi e indica il dischetto. La possibilità di rimettere in piedi la partita è nei piedi di Meloni, la sua conclusione non è però abbastanza angolata, Caruso intuisce e respinge facendo calare il sipario sulle speranze della Nuorese.
Inutile infatti il forcing degli ultimi minuti con il Trastevere che si difende senza troppi affanni condannando i verdeazzurri alla sconfitta.
Mercoledì si torna in campo a Lanusei, la speranza è quella di ritrovare la serenità perduta e dare una svolta decisa ad un campionato iniziato male e che vede le ambizioni iniziali seriamente ridimensionate.
Francesco Tuffu redazione nuoresecalcio.com

Mister Aldo Gardini: " Sono contento di essere tornato a Nuoro dove ho passato una stagione stupenda e conosciuto persone eccezionali e ringrazio per gli applausi che il pubblico mi ha fatto. Questo prima di tutto, sono ovviamente contento per la vittoria di oggi ottenuta contro una buona squadra, sapevamo che non sarebbe stata facile, loro venivano da una sconfitta, avevamo visto le immagini  e non meritava assolutamente di perdere ad Aprilia. Abbiamo affrontato la gara come voglio io, le gare durano 95/100 minuti e dobbiamo giocarcela sino alla fine se poi gli avversari sono più bravi o vincono la partita un'applauso a loro perchè vuol dire che hanno meritato. Abbiamo una squadra giovane con qualche esperto, ci alleniamo sodo durante la settimana e oggi hanno dimostrato di essere una vera squadra. E' stata una gara giocata a viso aperto da entrambe le squadre, abbiamo avuto 3/4 palle gol nel primo tempo a favore di vento, poi nel secondo è calato, ci è andata bene. Secondo me è stata una bellissima partita giocata bene da tutte e due le squadre. La Nuorese ha dimostrato che sa giocare e' ben organizzata che ci ha provato sino al 95 con ottimi giocatori, è un periodo che gli gira male, l'obbiettivo del Trastevere è entrare nei play-off, stiamo andando bene speriamo di continuare cosi, a fine campionato tireremo le somme".
 

La Nuorese è come una bella donna, più la guardi e più ti innamori!!

Tot. visite contenuti : 13817277
 103 visitatori online
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando qui!