Home Squadra Stagione 2017-2018 Konè lascia Nuoro

La Storia Della Nuorese Calcio Dal 1930 Ad Oggi

Sabato, 26 Maggio 2018
Konè lascia Nuoro
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Konè lascia la Nuorese.

Fraschetti: “ E’ una fuga”


 

La mezzapunta ivoriana fa i bagagli deluso dalla squadra  e sfiduciato dalla sostituzione di domenica.


Hamed Konè, l’estrema mezzapunta della Costa d’Avorio, non è più un giocatore della Nuorese.  L’atleta lunedì ha infatti lasciato la città e fatto capire di non avere alcuna intenzione di farci rimetterci piede. La decisione sarebbe conseguenza della decisione dell’allenatore Fabio Fraschetti di sostituirlo domenica scorsa alla fine del primo tempo della gara col Flaminia, con la Nuorese sotto di un gol. Atto avvertito come una mancanza di attenzione verso il suo valore professionale ed una carriera giocata ad alti livelli.  Oppure, nella decisione di Konè, quello stesso passato importante  ha accresciuto la delusione  nel risvegliarsi in una squadra oggi in zona retrocessione  e senza  neppure avere la certezza del posto fisso. Da qui la fuga.

Fraschetti non la descrive in altra maniera: “ E’ andato via di notte, senza dire una parola. Un comportamento scorretto verso la società che l’ha sempre sostenuto e ha sempre onorato nei suoi confronti tutti gli impegni,  a inziare da quelli economici”.  Il mister di Roma allontana anche ogni solo sospetto  di essere stato causa della partenza dell’ivoriano., anche per poca attenzione nei suoi confronti. “ Con me  ha sempre giocato e l’ho sostituito per lo più negli ultimi minuti di alcune gare”.

Hamed Konè era arrivato a Nuoro  a Settembre, dopo essere stato inseguito dal presidente Artedino  anche durante la prima fase del calciomercato.  Si parlava di lui come l’ingaggio più importante,  per dare un tocco di classe ad un organico sul quale sia la dirigenza, sia lo staff tecnico riponevano fiducia per consentire un campionato di vertice. In campo lo si è potuto vedere solo a metà ottobre (gara vittoriosa  con l’Anzio) perché la burocrazia ne ha rallentato prima  il permesso di soggiorno e poi il tesseramento nei ranghi della Lega Dilettanti.  Le prestazioni successive hanno confermato la bontà dell’atleta, dotato di ottimi fondamentali tecnici e di un genio calcistico non comune.  Non ha però, fatto la differenza in campo, come ci si aspettava. Colpa della brutta stagione in cui è incappata la squadra, finita in zona play-out  e con uno spogliatoio raccontato sempre con la miccia accesa. Ma come spesso avviene il torto e la ragione non sono sempre da una parte sola.  La responsabilità dell’atleta, secondo Fraschetti  è che : “ in quattro mesi non è riuscito a calare di peso per potersi esprimere al meglio”.

Francesco Pirisi

 

La Nuorese è come una bella donna, più la guardi e più ti innamori!!

Tot. visite contenuti : 15631725
 166 visitatori online
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando qui!